Il Catanzaro esce battuto anche dallo Stadio Adriatico di Pescara. I Delfini raggiungono il doppio vantaggio con Terra al 18′ e Giampaolo al 56′.

L’incontro si riaccende al 69′ quando Corona servito da Carbone dimezza lo svantaggio facendo rientrare in partita le Aquile che appena due minuti dopo al 71′ trovano la rete del pareggio con Ascoli che conclude in gol con un gran tiro da lontano.

Sulla situazione di parità ristabilita il Pescara tenta il tutto per tutto e il Catanzaro non riesce ad approfittare degli spazi finché al minuto 87′ i biancoazzurri trovano la rete del definitivo vantaggio con Mussi.

Fonte Articolo: UsCatanzaro.net